Solidarieta ' , immigrati e anziani uniti nel sociale


In un momento storico in cui domina l’incertezza, “la paura del diverso”, un ragazzo di nazionalità Malese supporta gli anziani ospiti della casa residenza I Tulipani nelle attività di ginnastica.
Il progetto dell'ASP, nato in collaborazione con la cooperativa di solidarietà sociale l’Ovile, ha l’obiettivo di rispondere concretamente ad una pluralità di esigenze come l’attività di stimolo per gli anziani durante i progetti di animazione e l’accoglienza di immigrati favorendo scambio di informazioni, sinergie operative ed integrazione, questa l’essenza del progetto “Mare Nostrum”.
 
Il volontario nato in Mali nel 1980 ogni giovedì dalle 10,00 alle 12,00 dal mese di Marzo 2015, è presente presso la casa residenza per anziani I Tulipani per assistere gli ospiti nelle attività ludiche di ginnastica seguito da una fisioterapista e da una animatrice. Il progetto ha lo scopo di aiutare il ragazzo nell’apprendimento della lingua italiana e permettere un approccio con gli anziani che socializzano con lui costumi e tradizioni.
 
L’attività si svolge ogni settimana nella “piazza centrale” interna alla casa dei Tulipani dove si affacciano tutti gli spazi comuni (la palestra, la cappella, il guardaroba, l’atelier e l’angolo bar) e questa logistica architettonica ha aiutato il ragazzo ad inserirsi pienamente e velocemente nel contesto complessivo della casa residenza; il ragazzo è ormai diventato un punto di riferimento e sta acquisendo sempre migliori competenze linguistiche.
 
Dopo questa prima esperienza-pilota ora si prevede di ampliare la collaborazioni con nuovi ragazzi individuati dalla cooperativa sociale l’Ovile per inserirli in altre case residenza dell'ASP, Mare Nostrum è quindi un progetto in progress che ha l’obiettivo di invitare alla solidarietà tra le generazioni, all’integrazione con persone appartenenti ad etnie e nazionalità differenti e allo scambio reciproco di utilità e buone prassi.
 
Le contaminazioni fra mondi diversi hanno da sempre favorito un grande sviluppo culturale e ora le case dell'ASP diventano sempre più luoghi di vita sociale condivisa dove gli scambi relazionali sono occasioni per sfuggire all’isolamento e creare condizioni di maggiore interazione e sostegno reciproco.
Mare Nostrum è un progetto di auto-muto-aiuto che rafforza il senso di comunità e marginalità sociale.
 
Ultimo aggiornamento: 10/11/16