CORONAVIRUS - Primi interventi da adottare per prevenire la diffusione


 A seguito dell’emanazione nella giornata di ieri (23/02/2020) dell’ordinanza del Ministero della Salute, d’ intesa con il Presidente della Regione Emilia-Romagna, avente ad oggetto “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019”, affissa nelle bacheche dei servizi aziendali, e dell’approvazione, sempre nella medesima giornata, delle conseguenti misure adottate dal Comune di Reggio Emilia, si è riunito, nella mattinata odierna, il Servizio di Prevenzione e Protezione aziendale, presente anche il Presidente legale rappresentante dell’Azienda, per individuare i primi interventi da mettere in atto per ottemperare a quanto richiesto.

Innanzitutto si precisa che i servizi aziendali sono al momento tutti aperti e svolgono regolare attività, ad eccezione del Centro Educativo Pomeridiano “Iqbal Masih” e del servizio familiare il “Portico”. Sono altresì al momento regolarmente funzionanti i servizi specialistici e sanitari a cui gli utenti dell’Azienda possono accedere, anche con accompagnamento da parte del personale aziendale.

 Dalla data odierna 24 febbraio e fino all'8 marzo:
  • sono sospese iniziative di aggregazione ludico ricreative, culturali, sportive all’interno dei servizi aziendali che richiamino visitatori esterni e sono altresì sospese analoghe iniziative o visite esterne che vedano coinvolti gli utenti dei medesimi servizi all’esterno;
  • laddove è possibile, si richiede ai coordinatori/responsabili dei servizi socio sanitari e socio educativi di rinviare la programmazione di interventi che richiamino figure esterne all’Azienda (musicoterapia, podologo, psicologo, parrucchiere, S. Messa in questo caso in ottemperanza anche alle disposizioni del Vescovo emesse in data odierna);
  • sono sospesi tirocini formativi e corsi di formazione interni ed esterni, fatta eccezione per quelli on line, mentre sono garantiti i coordinamenti interni, equipe e microequipe;
  • si richiede ai Responsabili di Servizio di posticipare interventi di ditte esterne o incontri con soggetti esterni, laddove non strettamente urgenti, sostituendo la necessità di eventuali incontri/sopralluoghi con chiamate telefoniche o assistenza da remoto. In caso di necessità inderogabile, si richiede di preavvisare i servizi della necessità di eseguire interventi con figure esterne, richiedendo alle medesime figure di adottare le misure igienico sanitarie previste dall’ordinanza e di seguito sinteticamente riportate;
  • si richiede il rispetto delle misure igienico sanitarie a tutti coloro che, per ragioni di fornitura, servizio e/o assistenza agli utenti entrano all’interno dei servizi aziendali;
  • con la consapevolezza che gli utenti dei nostri servizi, soprattutto se anziani e/o disabili, rientrano tra le fasce maggiormente a rischio e devono essere quindi particolarmente tutelate, nell’ottemperare a quanto espressamente previsto dall’ordinanza ministeriale per le strutture ospitanti anziani non autosufficienti, si estende a tutti i servizi la raccomandazione di  limitare il più possibile le visite agli utenti e soprattutto di limitare il numero dei visitatori per utente (preferibilmente non più di uno), nonché di  rispettare le norme igienico sanitarie previste. Si raccomanda altresì ai visitatori, nel caso di insorgenza di malesseri come febbre, raffreddore, tosse o fastidi alle vie respiratorie e/o di contatti con persone provenienti da zone a rischio, di contattare il proprio medico curante e di autosospendere temporaneamente l’accesso ai servizi aziendali per consentire di meglio tutelare gli ospiti.
In particolare si richiede a tutti coloro che, a vario titolo, accedono ai servizi di ASP di:
  • lavarsi accuratamente le mani con soluzioni idroalcoliche che saranno messe a disposizione dall’Azienda prima di entrare in un nucleo/servizio aziendale a contatto con l’utenza e dopo ogni contatto con persone e/o superfici ad alto tasso di contatto (es. porte, maniglie, tavoli, macchinette distribuzione acqua calda e bevande, ascensori…). Al personale si raccomanda l’utilizzo dei guanti monouso per le diverse prestazioni e il rispetto di quanto previsto dalla IO.P.009 Igiene delle mani;
  • garantire un più frequente lavaggio delle mani degli utenti, soprattutto prima dei momenti di aggregazione (attività di animazione interna, pasti) e al rientro da eventuali visite specialistiche, anche utilizzando, in caso di necessità, gel idroalcolico;
  • evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
  • non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani ed utilizzare preferibilmente fazzoletti di carta monouso da gettare dopo ogni utilizzo;
  • coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce possibilmente con l’incavo del gomito;
  • pulire con disinfettanti a base di cloro o alcool eventuali superfici piane e maniglie maggiormente esposte a contatti promiscui;
  • nel caso di malessere degli ospiti, il personale in servizio deve contattare il medico di struttura o il medico curante, o, in alternativa, il medico di continuità assistenziale. Si è in attesa dall’Azienda USL di ulteriori indicazioni rispetto a eventuali misure aggiuntive che dovessero essere adottate.
Sarà premura dell’Azienda aggiornare la presente circolare sulla base delle comunicazioni che verranno fornite, tempo per tempo, dagli organi competenti.
 


Coronavirus a Reggio Emilia. Luca Vecchi - La nostra città come tutto il Paese non si deve fermare - Oggi ho visitato Villa Primula, una delle nostre strutture che continua ad essere aperta per dare assistenza ai nostri anziani.
 27.02.2020. Clicca qui per il video


LINK UTILI:
Ministero della salute - Coronaviruswww.regione.emilia-romagna.itTips to follow - foreign languages and LIS
www.regione.emilia-romagna.it
Tips to follow - foreign languages and LIS
 
Ultimo aggiornamento: 02/04/20