Gruppo di ragazzi tedeschi in visita a Francesco detto “Volpe”, partigiano ospite di Villa Primula


Una delegazione di una quindicina di ragazzi proveniente da Berlino guidata da Matthias Durchfeld direttore di Istoreco, in visita studio a Reggio Emilia, martedì 11 ottobre ha fatto visita al sig. Francesco ospite a Villa Primula, partigiano conosciuto con il nome di battaglia “Volpe”.

I ragazzi sono stati accolti nel cortile esterno della casa dove hanno ascoltato con interesse i racconti emozionanti del partigiano, uno dei “ribelli” del distaccamento Antifascista. Volpe ha combattuto in val d’Enza, nelle fila della 144esima brigata Garibaldi “Antonio Gramsci” attiva nella zona di Vetto e riuscì, assieme ai suo compagni, a sfuggire a un’operazione di accerchiamento delle truppe naziste e fasciste, impegnate in un rastrellamento che da Ciano e Casina risalì sino a Castelnovo Monti e Vetto.

I ragazzi curiosi e attenti hanno ascoltato una testimonianza viva e hanno poi proseguito il loro viaggio per percorrere il Sentiero dei Partigiani con successive tappe a Marzabotto e Bologna prima di rientrare in Germania.

E’ ancora possibile ascoltare da vive testimonianze di un ospite di Asp cosa accadde in quei lontani giorni, e farlo ascoltare a studenti, anche stranieri: un doppio sguardo, quello di un passato direttamente vissuto e quello di studenti messaggeri per il futuro. 
E’ questo il potere della storia, del ricordo, della testimonianza e dell’ascolto.
 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 30/11/22